Josemaría Escrivá Obras
933

Alzano la voce i settari contro ciò che essi chiamano il «nostro fanatismo», perché i secoli passano e la Fede cattolica rimane immutabile.

Invece, il fanatismo dei settari — poiché non è in relazione con la verità — cambia in ogni tempo i suoi paludamenti, innalzando contro la santa Chiesa lo spauracchio di mere parole, che il loro agire svuota di contenuto: «libertà», che incatena; «progresso», che fa ritornare alla selva; «scienza», che nasconde ignoranza... Sempre un tendone che copre vecchia mercanzia avariata.

Voglia il Cielo che diventi ogni giorno più forte il tuo «fanatismo» per la Fede, unica difesa dell’unica Verità!

Indietro Vedere il capitolo Avanti