Josemaría Escrivá Obras
52

Scrivevi: “Io ti sento gridare, o mio Re, a viva voce, ancora oggi vibrante: Ignem veni mittere in terram, et quid volo nisi ut accendatur? — sono venuto a portare il fuoco sulla terra, e che altro voglio se non che arda?”.

E poi aggiungevi: “Signore, ti rispondo — tutto il mio io — con i miei sensi e le mie facoltà: Ecce ego, quia vocasti me! — eccomi, perché mi hai chiamato!”.

— Sia questa tua risposta una realtà quotidiana.

Indietro Vedere il capitolo Avanti