Josemaría Escrivá Obras
962

Se tu ami davvero la tua Patria — e sono certo che l’ami —, di fronte a un reclutamento volontario per difenderla da un imminente pericolo, non esiteresti a dare il tuo nome. In momenti di emergenza, te l’ho già scritto, tutti sono utili: uomini e donne, vecchi, uomini maturi, giovani e persino adolescenti. Restano esclusi solamente gli invalidi e i bambini.

Ogni giorno si indice, non già un reclutamento volontario — questo è poco —, bensì una mobilitazione generale delle anime, per difendere il Regno di Cristo. E lo stesso Re, Gesù, ti ha chiamato espressamente per nome. Ti chiede di combattere le battaglie di Dio, mettendo al suo servizio il meglio della tua anima: il tuo cuore, la tua volontà, il tuo intelletto, tutto il tuo essere.

— Ascoltami: la carne, con la tua purezza di vita e specialmente con la protezione della Vergine, non è un problema. — Sarai tanto vile da cercar di eludere la chiamata, adducendo la scusa che hai malato il cuore, la volontà o l’intelletto?... Pretendi di giustificarti e di restartene nei servizi ausiliari?

— Il Signore vuole fare di te uno strumento di avanguardia — lo sei già — e, se volti le spalle, non meriterai altro che compassione, come i traditori!

Indietro Vedere il capitolo Avanti