Josemaría Escrivá Obras
939

L’apostolato cristiano non ha bisogno di provocare antagonismi, né di maltrattare coloro che non conoscono la nostra dottrina. Se si procede con carità — «Caritas omnia suffert!» — l’amore tutto sopporta —, chi era contrario, tratto in inganno dal suo errore, con sincerità e delicatezza può finire per impegnarsi. — Invece, non c’è posto per cedimenti nel dogma, in nome di un’ingenua «ampiezza di vedute», perché chi agisse in questo modo si esporrebbe a rimanere fuori dalla Chiesa; e, anziché ottenere il bene per gli altri, danneggerebbe sé stesso.

Indietro Vedere il capitolo Avanti