Josemaría Escrivá Obras
 
 
 
 
 
 
  Solco > Personalità > Punto 441
441

Perché tu sappia. — A quel nobile signore, saggio e retto, feci notare in una memorabile occasione che, per difendere una causa santa che i «buoni» contestavano, si sarebbe giocato — avrebbe perduto — un posto importante nel suo ambiente. — Con voce piena di gravità, umana e soprannaturale, che disprezzava gli onori della terra, mi rispose: «Mi gioco l’anima».

[Stampa]
 
[Invia]
 
[Palm]
 
[Salva]
 
Traduci il punto in:
Indietro Vedere il capitolo Avanti