Josemaría Escrivá Obras
261

«Imparate da me che sono mite e umile di cuore...». Umiltà di Gesù!... Che lezione per te che sei un povero strumento di fango! Lui — sempre misericordioso — ti ha innalzato, facendo brillare nella tua bassezza, gratuitamente esaltata, le luci del sole della grazia. E tu quante volte hai mascherato la tua superbia sotto pretesti di dignità, di giustizia...! E quante occasioni di imparare dal Maestro hai trascurato, per non averle sapute soprannaturalizzare!

Indietro Vedere il capitolo Avanti