Josemaría Escrivá Obras
 
 
 
 
 
 
  Solco > Sofferenza > Punto 254
254

Una malattia incurabile, che limitava la sua azione. E, tuttavia, mi assicurava con gioia: «La malattia si comporta bene con me, e l’amo sempre di più: se mi dessero da scegliere, tornerei cento volte a nascere così!».

[Stampa]
 
[Invia]
 
[Palm]
 
[Salva]
 
Traduci il punto in:
Indietro Vedere il capitolo Avanti