Josemaría Escrivá Obras
210

A volte, di fronte alle anime addormentate, viene una voglia matta di gridare, di scuoterle, di farle reagire, per farle uscire dal torpore tremendo nel quale sono immerse. È così triste vedere come si muovono, a tentoni come i ciechi, senza trovare la strada!

— Come capisco il pianto di Gesù per Gerusalemme, frutto della sua perfetta carità…

Indietro Vedere il capitolo Avanti