Josemaría Escrivá Obras
 
 
 
 
 
 
  La Chiesa nostra Madre > Il fine soprannaturale della Chiesa > Punto 8
8

Non possiamo dimenticare che la Chiesa è molto più di una via di salvezza: essa è l'unica via. Non se lo sono inventato gli uomini; è Cristo che l'ha deciso: Chi crederà e sarà battezzato sarà salvo, ma chi non crederà sarà condannato (Mc 16, 16). Per questo si dice che la Chiesa è necessaria per salvarsi, intendendo tale necessità come necessità di mezzo. Origene scriveva già nel secondo secolo: Se qualcuno vuole salvarsi, venga in questa casa, per riuscirci... Nessuno si inganni: fuori della casa, cioè fuori della Chiesa, nessuno si salva (ORIGENE, In Iesu nave hom., 5, 3 [PG 12, 841]). E san Cipriano: Se qualcuno, fuori dall'arca di Noè, fosse scampato al diluvio, potremmo ammettere che chi abbandona la Chiesa possa evitare la condanna (SAN CIPRIANO, De catholicae Ecclesiae unitate, 6 [PL 4, 503]).

Extra Ecclesiam, nulla salus. È il continuo avvertimento dei Padri: Fuori dalla Chiesa cattolica si può trovare tutto, ammette sant'Agostino, tranne la salvezza. Si può avere onore, si possono avere Sacramenti, si può cantare "alleluia", si può rispondere "amen", si può difendere il Vangelo, si può avere fede nel Padre, nel Figlio e nello Spirito Santo, e anche predicarla; ma se non si è nella Chiesa cattolica non si può trovare la salvezza (SANT'AGOSTINO, Sermo ad Caesariensis Ecclesiae plebem, 6 [PL 43, 456]).

Tuttavia, se ne lamentava poco più di vent'anni fa Pio XII, alcuni riducono a una vana formula la necessità di appartenere alla vera Chiesa per ottenere l'eterna salute (PIO XII, enc. Humani generis, AAS 42, p. 570). Questo dogma di fede è la base dell'attività corredentrice della Chiesa, ed è il fondamento della grave responsabilità apostolica dei cristiani. Fra i comandamenti espliciti di Cristo c'è quello categorico di incorporarci, con il battesimo, al suo Corpo Mistico. Il nostro Salvatore non soltanto ha dato il comandamento che tutti entrassero nella Chiesa, ma ha stabilito pure che la Chiesa fosse mezzo di salvezza, senza il quale nessuno potesse giungere al regno della gloria celeste (PIO XII, Lettera del S. Ufficio all'Arcivescovo di Boston [DS 3868]).

È verità di fede che chi non appartiene alla Chiesa non si salva; e che chi non si battezza non entra nella Chiesa. Il Concilio di Trento stabilisce che la giustificazione, dopo la promulgazione del Vangelo, non può verificarsi senza il lavacro della rigenerazione o il desiderio di esso (Decreto De justificatione, c. 4 [DS 1524]).

[Stampa]
 
[Invia]
 
[Palm]
 
[Salva]
 
Traduci il punto in:
Indietro Vedere il capitolo Avanti